Finale del Concorso Letterario “Radici: tra appartenenza e distanza”

Domenica 14 gennaio alle ore 17:00 presso la Sala degli Archi del Castello Colonna ad Olevano Romano si svolgerà la premiazione finale del 1° Concorso letterario per poesia e canzoni “Radici: tra appartenenza e distanza” organizzato da J.@.M.in collaborazione con la Biblioteca Comunale, il Comune di Olevano Romano e l’Associazione Santa Maria di Corte.

 

Alla scadenza del bando e dopo aver visionato i testi pervenuti, la giuria ha scelto i testi che parteciperanno alla finale del 14 gennaio. Come da bando, nella serata finale ci saranno 3 finalisti per la sezione Poesia in Italiano e 3 Finalisti per la sezione Poesie o Canzone in Dialetto (la sezione Canzone in Italiano è stata eliminata, per un numero non consistente di testi pervenuti e per una non idonea attinenza al tema).

 

I testi in finale verranno letti la sera stessa, dagli autori o da un interprete davanti al pubblico, e valutati dalla giuria con un voto da 5 a 10. Il testo finalista, che raggiungerà il voto più alto nella sezione cui si è partecipato, sarà decretato il vincitore del Concorso nella propria sezione. Per tanto, ci sarà un unico vincitore per la sezione Poesia in Italiano ed un unico vincitore per la sezione Poesia o Canzone in Dialetto, i quali riceveranno una targa, una pergamena e la motivazione scritta, da parte della giuria.

 

A tutti gli altri finalisti ed anche ad alcuni testi meritevoli di nota, verrà assegnata una pergamena come Menzione di Merito e la motivazione scritta.

A tutti i partecipanti, finalisti o menzionati, verrà consegnata, inoltre, la piccola antologia del Concorso Radici: tra appartenenza e distanza.

Composizione della Giuria*:

 

 

La giuria, che ha valutato e valuterà i testi la sera della finale, è così composta:

 

 

Iacopo Milana: ideatore del concorso, docente, poeta e scrittore.

 

Valentina Rocchi: assessore alla Cultura del Comune di Olevano Romano.

 

Cristina Censi: vice presidente dell’associazione J@M.

 

Antonino Milana: scrittore teatrale per testi in italiano e dialetto.

 

Maria Annunziata Foschini: studi italiani e artistici, libreria Libera…mente.

 

 

*come da bando, il giudizio della giuria si intende insindacabile.

 

Interpretazione dei Testi:

Come da bando, gli autori possono scegliere se leggere il proprio componimento oppure no, durante la Finale.

Qualora gli autori decidessero di non leggerlo, c’è a disposizione un interprete.

 

Tullio Milana: attore teatrale e doppiaggio.

 

Testi Finalisti:

 

Sezione Poesia in Italiano: Luca Falanesca con ‘Io che t’ho amato sempre’; Alessandra Giallatini con ‘ Il mio paese’; Alessia Pavoni con ‘Radici’.

 

Sezione Poesia o Canzone in Dialetto: Danilo Moretti con ‘Quante nau passate’; Costantino Tabolacci con ‘Le quattro cannelle’; Piero Lanciotti con ‘N paese’.